Cos’è il Credito d’Imposta Formazione 4.0?

Il credito d’imposta Formazione 4.0 è una misura agevolativa nazionale rivolta a tutte le imprese con lo scopo di stimolare e incentivare gli investimenti nella formazione del personale sulle materie inerenti alle tecnologie rilevanti, per favorire la trasformazione digitale. Il credito d’imposta Formazione 4.0 è utilizzabile in compensazione F24 a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello di sostenimento delle spese ammissibili:

  • costo aziendale riferito alle ore o alle giornate di formazione;
  • spese relative al personale dipendente impegnato nelle attività di formazione ammissibili;
  • spese relative al personale dipendente occupato in uno degli ambiti aziendali individuati nell’allegato A della legge n. 205/2017 e che partecipi in veste di docente o tutor alle attività di formazione;
  • attività di formazione erogate da soggetti esterni all’impresa, quali Istituti tecnici superiori, Università pubbliche o private ed enti.

Chi può usufruire della misura agevolativa e in quale misura

La Legge di Bilancio per il 2021, nell’ambito del “Nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0”, ha esteso la misura agevolativa anche a:

  • spese del personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione;
  • costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione direttamente connessi al progetto di formazione;
  • costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione;
  • spese di personale relative ai partecipanti alla formazione e le spese generali indirette per le ore durante le quali i partecipanti hanno seguito la formazione.

    Il credito d’imposta Formazione 4.0 è riconosciuto in misura del:

    • 50% delle spese e nel limite massimo annuale di € 300.000 per le piccole imprese
    • 40% delle spese e nel limite massimo annuale di € 250.000 per le medie imprese
    • 30% delle spese e nel limite massimo annuale di € 250.000 le grandi imprese.